Ciuccio

Marca

  • 2
  • 2

Prezzo

di 4 prodotti
3
colori
3
colori

 

Quando arriva il momento di dare il ciuccio al proprio bambino si tratta di una decisione importante. Infatti sono molti gli aspetti che dovranno essere presi in considerazione. La mamma o il papà devono poter compiere una scelta consapevole, che si basa su una valutazione che tiene conto di tutti i pro e i contri, delle tipologie di ciuccio e delle esigenze del piccolo.

Come dare il ciuccio al neonato

La pratica del ciuccio viene consigliata a partire dalle 4-6 settimane di vita, per aiutare il piccolo a staccarsi dal seno materno. Esistono delle circostanze specifiche in cui il genitore può invitare il bambino alla suzione del ciuccio ovvero:

  • quando il piccolo risulta  agitato;
  • mostra segni di disagio o è impaurito;
  • quando comunica segnali di stanchezza e quindi la necessità di fare un riposino.

Come togliere il ciuccio di notte

Dopo essersi aiutati con il ciuccio per calmare il bambino e quindi indurre un sonno ristoratore e profondo in poco tempo, bisogna essere abili nel togliere il ciuccio senza svegliare il bambino. Si consiglia di compiere quest’azione quando il sonno ha già preso il sopravvento e facendo attenzione a compiere movimenti dolci e poco rumorosi. Il ciuccio deve essere sfilato con delicatezza, senza che il bambino abbia modo di accorgersene e svegliarsi. Se questo dovesse accadere, soprattutto le prime volte, non c’è da preoccuparsi. Basta ricullare nel lettino il piccolo oppure prenderlo tra le proprie braccia e sfruttare l’efficacia del ciuccio, invogliando subito il bambino alla suzione. Cantare una ninna nanna può rappresentare inoltre un aspetto fondamentale per conciliare il sonno. La catenella ciuccio, soprattutto agli inizi, rappresenta un elemento indispensabile che rende molto più pratico, perché a portata di mano, il rapporto con il ciuccio che influisce sul sonno-veglia.

Come sterilizzare i ciucci

Sterilizzare il ciuccio è fondamentale per garantire un giusto livello di igiene, evitando che il bambino ingerisca batteri. La sterilizzazione può avvenire tramite un apposito strumento denominato sterilizzatore ciuccio i quali sfruttano una cassetta che consente di far bollire l’acqua sottostante, creando una temperatura tale da uccidere tutti i possibili batteri presenti. Questo processo è consigliato anche per biberon, posate in plastica, bicchieri e piattini, proprio per preservare al massimo la salute del proprio piccolo. Su Ideal Bimbo è possibile acquistare sterilizzatori di qualità e con elevato grado di efficienza, in grado di neutralizzare i batteri in pochi minuti.

Per chi invece è amante del metodo classico, basta far bollire in una pentola dell’acqua e immergere tutti gli oggetti da voler sterilizzare. Il procedimento dovrebbe durare non più di 30 minuti.

Ciucci suavinex

Il ciuccio suavinex rappresenta uno dei modelli più richiesti sul mercato per via della qualità del materiale e per la sua praticità. Realizzato interamente in silicone morbido con superficie leggermente granulosa, è perfetto per abituare gradualmente il piccolo ad allontanarsi dal seno materno. La tettina simmetrica SX Pro è studiata e pensata per non essere invasiva e consentire quindi al bambino di godere di una sensazione naturale durante la suzione. Si tratta inoltre di uno dei modelli migliori per la notte, e la sua morbidezza e flessibilità rendono impossibile un contatto fastidioso con il viso. Infine il ciuccio suavinex è progettato per neonati da 0 a 6 mesi ed è progettato per accompagnare lo sviluppo naturale del palato.

Miglior ciuccio neonato

Il miglior ciuccio neonato insieme al girello per neonato, rappresenta uno dei pensieri maggiori per i genitori alle prime armi. Infatti grazie ad un buon ciuccio e ad un girello che consente al piccolo di muovere i suoi primi passi in “libertà”, lo sviluppo naturale e sereno del bambino è garantito.

Esistono una serie di aspetti che rendono il ciuccio un prodotto di alta qualità, in linea con le esigenze del piccolo, ovvero:

  • materiale Massaggia Gengive, in grado di stemperare il dolore durante la fase di crescita dei denti da latte e soddisfare l’esigenza di mordere;
  • tettina in silicone privo di BPA/BPS;
  • presenza di un peluche o catenella che non ne impedisce la caduta.

Ciuccio per neonati allattati al seno

Il ciuccio per neonati allattati al seno è studiato per imitare alla perfezione il capezzolo materno. Viene utilizzato nelle prime settimane per abituare il piccolo al passaggio dal seno al ciuccio. Si tratta della miglior alternativa da impiegare tra una poppata e un’altra. Realizzato in silicone morbido e confortevole, ricorda la pelle e quindi aiuta maggiormente il piccolo ad abbandonare il seno materno e abituarsi al ciuccio. In questa fase è anche importante acquistare un  Tiralatte di qualità e una buona biancheria intima gravidanza. Le increspature appositamente progettate sulla tettarella del ciuccio per neonati, nella maggior parte dei casi, sono in grado di flettersi ed allungarsi. In tal modo il succhietto riesce a muoversi proprio come si trattasse del capezzolo materno. Si consiglia di utilizzare modelli di questo tipo nelle prime settimane, per poi sostituirli con ciucci di dimensioni maggiori e adatti a bambini più grandi. Infine l’acquisto di un ciuccio può essere integrato anche con quello di Giochi per sdraietta, per cercare di creare un ambiente confortevole per il proprio bambino che si allontana gradualmente dal calore del corpo materno.

 
Menu Profilo Wishlist Carrello